Quali restrizioni sono attualmente in essere a causa delle correnti condizioni di mercato?

23/03/2020

Alla luce delle attuali condizioni di mercato, diversi regolatori europei, tra i quali la “Autorité des Marchés Financiers” francese e la “Comisión Nacional de Mercado de Valores” spagnola, hanno imposto limiti alle posizioni short nei loro rispettivi mercati. Questi nuovi limiti avranno un impatto sui CFD FRA40 e ESP35 e sui contratti Spread Bet offerti da FXCM.

Con effetto dall’apertura di mercato delle 17:00 EDT di domenica 22 marzo, consentiremo ai clienti unicamente l’apertura di posizioni long su FRA40 e ESP35; l’apertura di nuove posizioni short su questi strumenti non sarà più possibile. Tuttavia, la chiusura di posizioni long sarà ancora possibile sia manualmente che con ordini Stop o Limit. Qualsiasi posizione short esistente dopo tale data potrà essere mantenuta ma non incrementata. Gli ordini short esistenti, quando colpiti, non apriranno una posizione.

Inoltre, l’European Securities and Markets Authority (ESMA) ha emesso una decisione temporanea che prevede che coloro che detengano una posizione netta short in azioni scambiate su qualsiasi mercato regolamentato dell’Unione Europea (UE) notifichino la propria competente autorità nazionale se la posizione netta short raggiunga o superi lo 0,1% del capitale emesso da tale azione (inclusa la detenzione attraverso strumenti derivati).

Cosa succederà su un conto con hedging disabilitato? 

Dipende dalla piattaforma che utilizzi. Nella Trading Station, sarai in grado di aprire posizioni short al fine di chiudere posizioni long esistenti, in modo tale che il volume sia uguale o inferiore al volume esistente sulle posizioni long in quello strumento. Con MT4, le posizioni short non verranno eseguite anche quando esistono posizioni long; l’unico modo di chiudere posizioni long sarà facendo click con il tasto destro sulla posizione e selezionando Chiudi Posizione.

Quando verranno rimosse queste restrizioni?

Le attuali restrizioni imposte dall’AMF e dalla CNMV decadranno rispettivamente il 16 e 17 aprile. Tali date potrebbero cambiare a seconda delle circostanze. Ti terremo aggiornato riguardo qualsiasi cambiamento.